Facebook icon

ENGIM San Paolo Giuseppini del Murialdo - ROMA

Michela (settore del benessere estetico)
Mi chiamo Michela, provengo dalla scuola media , ho scelto la formazione professionale per la passione per l’estetica che ho sempre avuto sin dall’infanzia. La scuola ENGIM mi  è stata presentata da un Tutor che è venuto a fare orientamento presso la scuola media. L’ENGIM  mi ha colpito già dall’orientamento, gli insegnanti ci hanno fatto capire subito come comportarci in ambito professionale . le mie aspettative sono molto alte, con le buone basi che avrò all’ENGIM , spero di trovare lavoro presto magari anche all’estero.
Denise (settore del benessere estetico)
Mi chiamo Denise e vengo dalla scuola media E.Biagi. Ho scelto l’ENGIM perché mi è sembrata una scuola seria. Sono venuta a conoscenza di questa scuola tramite il fidanzato di mia cugina. La scelta fatta mi ha dato ragione, infatti l’ENGIM si è rivelata una scuola come si deve, specialmente dal punto di vista della serietà
Amal  (settore del benessere estetico)
Mi chiamo Amal  e vengo dalla scuola Moscati, ho scelto questa scuola per la passione che ho sempre avuto per l’estetica e vedendola pubblicizzata su un volantino mi sono decisa ad iscrivermi. Ormai è il secondo anno che la frequento e non mi sono mai pentita di averla scelta. Le aspettative sono molte, l’impegno  è costante e non si smette mai di imparare
Nicholas (settore elettronico)
Questa scuola l’ho scelta io perché al liceo ,come avrebbero voluto i miei genitori, non ce l’avrei fatta. Qui all’ENGIM ho ritrovato fiducia in me stesso,i professori mi seguono di più, il loro approccio è più confidenziale e fanno di tutto per farmi raggiungere gli obiettivi nonostante i miei limiti.
Andres (settore elettronico)
La mia prima esperienza scolastica in Italia l’ho avuta in un ITIS di Frascati ,gli insegnanti non hanno capito la mia difficoltà linguistica e di conseguenza ho dovuto abbandonare. Arrivato all’ENGIM mi sono sentito accolto , ascoltato e soprattutto aiutato. Grazie a ciò ho migliorato la conoscenza della lingua italiana e di conseguenza  riesco a capire bene  anche le altre materie.
Kim (settore elettronico)
Nelle altre scuole mi addormentavo spesso e ho fatto così anche i primi giorni in questa scuola ,ma grazie al costante interessamento degli insegnanti ho capito che era meglio stare svegli e grazie a loro ho scoperto , per la prima volta, di andare anche bene a scuola. Sento finalmente di essere profondamente cambiato.
Kristel (settore Benessere  acconciatura)
Ho scelto questa scuola perché alcune mie amiche che l’hanno frequentata me ne hanno parlato bene. Frequentandola mi sono resa conto che avevano ragione. Mi aspetto che questa scuola mi prepari al meglio per il modo del lavoro dato che ho molte ambizioni per il mio futuro. Se potessi tornare indietro nel tempo, non sprecherei i due anni di tempo che ho “buttato”nell’altra scuola, poiché qui ho trovato docenti migliori e un ambiente più tranquillo.
Martina (settore del benessere acconciatura)
Provengo dalle scuole medie,ho scelto questa scuola perché credo sia l’unica che ti prepari veramente per il mondo del lavoro. In realtà a Roma ce ne sono anche altre,ma  sono diverse perché non si occupano così tanto degli alunni come se fossero dei figli. L’ENGIM si può dire che sia come una famiglia, se possono aiutarti ,lo fanno, ascoltano i tuoi problemi , ti rassicurano e si prendono cura di te. Io mi ritengo fortunata  a frequentare questa scuola perché è veramente ottima. A partire dal  Direttore fino ai bidelli, sono tutte persone speciali per non parlare poi degli insegnanti che non finirò mi di ringraziare per il loro impegno nei miei riguardi.
Federico (settore Benessere  acconciatura)
Sono Federico e vengo dall’ITIS Volta , l’ENGIM l’ho conosciuto grazie ad alcune amicizie. Questa estate sono andato ad aiutare un parrucchiere amico di famiglia e lì ho scoperto la passione per questo lavoro. Allora ho deciso di iscrivermi per diventare acconciatore. Al confronto con le altre scuole , questa mi sembra più stimolante perché si fanno circa 3 ore di laboratorio al giorno, mentre nella mia ex scuola o si dormiva o si andava al bar.
Thomas (settore Benessere  acconciatura)
Provengo dalla scuola di Tragliata ho scelto l’ENGIM perché me ne ha parlato bene mia cugina e nell’offerta formativa ho trovato la figura professionale che mi piaceva. Da questa scuola mi aspetto che mi prepari bene per poter andare a lavorare nel più breve tempo possibile. Rispetto all’altra scuola che frequentavo, qui mi sento più tutelato.
Matteo (settore elettrico)
Provengo dalla scuola media e ho scelto la formazione professionale perché mia avevano detto che non si faceva niente e lo studio era praticamente inesistente. Nei primi giorni di scuola invece ho capito che le cose qui all’ENGIM non sono così. Ho cominciato a lavorare in laboratorio e le cose mi sono iniziate a piacere tanto che ho iniziato a studiare anche le materie teoriche. Ad oggi posso dire che mi trovo bene con i compagni e con gli insegnanti e riguardo alle voci sulla formazione professionale posso affermare che non sono vere , ma al contrario si lavora bene e si apprende tanto.
Matteo (settore elettrico)
Ho la licenza media e lo scorso anno mi sono iscritto all’Istituto  Tecnico per geometri da dove però mi sono ritirato perché non mi piaceva più. Quindi quest’anno mi sono iscritto all’ENGIM su suggerimento di amici che già l’avevano frequentata e che si erano trovati bene. Ho scelto questa scuola perché penso mi possa insegnare  bene un vero  mestiere : l’elettricista. Mi sono trovato bene in quanto ci sono laboratori attrezzati ,si fanno parecchie ore di laboratorio , che comunque è la base per apprendere un lavoro, e in più ci sono gli insegnanti qualificati e seri.

Gli ex allievi ci dicono:
Rubel  (settore elettronico)
Ho frequentato un corso di” montatore riparatore di apparecchiature elettroniche” all’ENGIM San Paolo di Roma per tre anni.  Ho avuto modo di conoscere la scuola  tramite l’orientamento effettuato da operatori dell’ENGIM  presso la scuola media che frequentavo. Quando mi hanno presentato il corso, ho visto che avrei potuto studiare le materie elettronica e informatica che mi piacevano particolarmente e ,soprattutto ,mi è piaciuto il fatto di poter fare tre ore di laboratorio tutti i giorni. Quando poi ho saputo che sarei andato in azienda per lo stage formativo  al secondo e terzo anno,non ho avuto dubbi,mi sono iscritto. Tutto ciò che mi era stato descritto dai tutor ho potuto riscontrarlo nei tre anni che ho frequentato. Lo stage che mi è stato proposto  ha soddisfatto in pieno le mie aspettative  anche se ho potuto fare solo la parte di informatica. Grazie al percorso formativo scelto e all’impegno degli insegnanti, che hanno cercato di fare di me un buon tecnico,attualmente lavoro a tempo indeterminato presso la Samsung  settore riparazione  telefonia  come tecnico di 2° e 3° livello ( sostituisco parti di ricambio e lavoro sulle schede logiche).